Onoranze funebri

Onoranze funebri

Funerale a Milano con rito religioso o civile: come organizzarlo

A Milano, come in ogni altra città italiana, è possibile organizzare sia un funerale con rito religioso che un funerale con rito civile. Si tratta di un elemento di fondamentale importanza, che offre infatti la possibilità di seguire al meglio quelli che erano i desideri e il modo di essere di una persona defunta, di rendere insomma davvero omaggio alla sua memoria. Ma come organizzare attraverso le onoranze funebri un funerale Milano che risulti davvero eccellente? [...]  read more

Rendering 3D con l’architetto online

rendering 3d

Il mondo della grafica digitale ormai ha assunto un’importanza vitale per quanto riguarda la presentazione di progetti. Il rendering 3D infatti non è altro che un servizio generalmente offerto da un architetto, per la presentazione visuale immediata, ottenuta attraverso l’uso di una grafica utilizzando i computer.

Tale grafica è in grado di mostrare come sarà un dato prodotto finito, e serve per far decidere al cliente se accettare il progetto o meno. Il cliente  può essere un professionista come un ingegnere, oppure un’azienda, o anche un ente sia privato che pubblico.

Utilizzare al meglio il rendering 3D significa creare un progetto molto accattivante per chi intende commissionare un lavoro. Chi opera con questa tecnologia, una volta raccolte le informazioni e i desideri del cliente, riesce perfettamente a presentare un progetto fedele alle richieste. Il rendering 3D viene usato sostanzialmente in due campi, nell’edilizia e per arredare gli interni di un’abitazione.

Rendering 3D per l’edilizia

Nel settore dell’edilizia il rendering 3D trova largo impiego per mostrare al cliente come sarà il risultato a lavoro terminato. Solitamente questo avviene con l’uso di cartelloni posti sul luogo del cantiere. Nel caso della costruzione di una serie di appartamenti o villette a schiera, per esempio, su questi cartelloni viene illustrato graficamente come sarà il risultato finale dal punto di vista visivo, nonchè quali saranno i tempi necessari per portare a termine i lavori.

Tutto questo è importante anche per poter vendere una casa prima che sia ultimata; il cliente non ha bisogno di aspettare che l’edificio sia completato per valutarne l’acquisto, ma tramite il rendering 3D che è in grado di riprodurre qualsiasi dettaglio può già farsi un’idea dell’abitazione.

Rendering online per arredare gli interni di una casa

L’uso del rendering online 3D è molto importante anche per illustrare al cliente come verrà arredata un’abitazione. Non si tratta soltanto di visualizzare lo stile dei mobili che vengono proposti, ma far comprendere anche come dovranno essere distribuiti gli spazi interni.

Quindi questa tecnologia è utile anche nel caso si debbano progettare delle ristrutturazioni che prevedano l’abbattimento o lo spostamento di muri interni. Il rendering 3D è poi imbattibile per quanto riguarda i dettagli: per esempio, durante la sua realizzazione è possibile inserire anche oggetti come quadri, lampade, pentole, e addirittura persone.

Inoltre si può decidere che tipo di luminosità dare all’ambiente; si può infatti anche riprodurre l’interno di una casa ad un’ora del giorno ben precisa, per far vedere meglio al cliente il risultato finale. Il rendering quindi è un’importante aiuto per il settore grafico, che rende la progettazione molto moderna e realistica.

Come organizzare una ristrutturazione casa Roma

Nel momento in cui ci si occupi di acquistare una nuova casa a Roma, oppure questa venga ereditata, sarà necessario fare qualche intervento per adeguarla ai propri standard, o anche solo per migliorarla. Ecco perché potresti chiederti come fare una ristrutturazione casa Roma senza commettere errori.

Sicuramente per poter svolgere i diversi passaggi dedicati alla ristrutturazione della tua casa dovrai affidarti a dei professionisti, in quanto soprattutto l’inesperienza, e anche la mancanza dei mezzi e delle capacità concrete, potrà portarti ad avere dei problemi nella gestione della tua ristrutturazione casa Roma.

Successivamente, proprio collaborando con gli esperti del settore, architetti, tecnici e imprese di ristrutturazioni Roma, dovrai determinare quali tipi di interventi realizzare, e come intervenire, passo per passo, per avere la casa dei tuoi sogni.

Ecco perché avere alcune informazioni essenziali ti potrà aiutare non solo a fare le scelte giuste, ma anche a non lasciare da parte gli elementi più importanti che si possono presentare nel momento in cui ti dovessi occupare di ristrutturare casa a Roma.

Ristrutturazione casa Roma: l’organizzazione dei lavori

Un passaggio essenziale, e di primaria importanza, nel momento in cui ti chiederai come ristrutturare casa Roma sarà costituito dall’organizzazione dei lavori edili da realizzare.

Organizzare i lavori di ristrutturazione casa significa, in primo luogo, fare dei sopralluoghi, facendoti accompagnare, soprattutto nel caso in cui la casa sia grande oppure sia stata lasciata a se stessa per molto tempo, da un esperto.

Valutando la casa potrai capire quali siano le parti che necessiteranno di un intervento: esempi sono costituiti dalla parte esterna, dai pavimenti, dagli impianti e così via.

Allo stesso modo, valutando in modo preciso l’abitazione potrai capire se ci siano dei problemi che richiedano un intervento, come può accadere per le case che abbiano problematiche legate alle infiltrazioni, alla muffa e ai cedimenti strutturali.

Sempre durante il sopralluogo dovrai capire se sia tuo interesse organizzare in modo differente gli ambienti. Ad esempio, potrebbe interessarti creare un open space, oppure spostare la cucina in un’altra stanza.

Nel caso in cui, invece, la casa sia già in buono stato, comunque la ristrutturazione potrebbe richiedere dei passaggi iniziali necessari. Ad esempio, dovrai valutare se cambiare i pavimenti, e se sì, cosa installare al posto di quelli vecchi, oppure se ritinteggiare tutti i muri della tua nuova casa.

Anche in questo caso dovrai decidere quali tinte utilizzare, e se, ad esempio, applicare delle decorazioni particolari, come può accadere per chi ami lo Stucco Veneziano. E ora non ti resta che iniziare la tua ristrutturazione casa Roma.

Come scegliere i mobili in un outlet cucine

outlet cucine

Cucina in muratura Zappalorto

In un’era in cui è sempre più facile acquistare negli outlet, una domanda sorge spontanea: vi si possono acquistare anche i mobili? Sì, è possibile e non è affatto cosa difficile da fare. Si possono trovare soluzioni per ogni stile di arredo (moderno, classico, country ecc.) e non è così complicato riuscire a trovare delle buone opportunità per arredare oppure cambiare i mobili della propria cucina.

Gli outlet cucine possono essere sia in esposizioni fisiche, come ad esempio presso gli spacci delle ditte, ma possono essere anche online. E’ ovvio che la tipologia di acquisto cambia, ma per entrambi i casi ci possono essere delle buone occasioni.

C’è una vasta scelta di articoli che si possono acquistare, dagli arredi per la cucina, e per ogni altro ambiente, fino ai complementi di design. La cosa fondamentale è che si può risparmiare in maniera sostanziale, motivo per il quale si ricorre, per l’appunto, a questi tipi di rivenditori.

E’ ovvio che la tipologia di acquisto cambia, ma per entrambi i casi ci possono essere delle buone occasioni. Dal vivo sarà più facile farsi un’idea dei materiali e delle dimensioni dei mobili, nonchè dei reali colori o varianti degli stessi.

Perchè si possono avere degli sconti negli outlet cucine?

Negli outlet cucine è possibile ottenere forti sconti perchè il mobilio può derivare da alcuni studi fotografici, da qualche mostra e, quindi di fatto, non essendo stati utilizzati nella quotidiantà, ma solo per creare delle scenografie, non sono effettivamente nuovi.

Gli sconti applicati vanno dal 30% al 50%, spesso perchè sono brand conosciuti, ma di serie precedenti alle nuove linee. Di fatto si può arredare tutta la casa con gli acquisti negli outlet, per ciascun ambiente della casa si possono trovare i giusti complementi. La vasta scelta dei prodotti ben si addice a tutti i diversi arredamenti, sia per le case più moderne, quanto per quelle più tradizionali, che siano in città oppure in campagna.

Nel dettaglio, se si cercano arredi per la cucina, si potranno trovare tutte le linee più in voga, da quelle che ripropongono le cucine classiche a quelle più di tendenza e moderne. Non sarà affatto complicato cercare delle alternative tra tutti i modelli di top e ripiani, nonchè di tavoli, sedie e soluzioni per lavelli, frigoriferi e forni.

Studiare nel dettaglio i propri spazi, tornerà utile quando ci si recherà presso gli outlet cucine; anche se si può avere una idea iniziale, non è detto che i prodotti che vi troverete davanti, non vi conquisteranno anche se totalmente diversi da quelli che si erano pensati.

Arredo bagno Milano: come ottimizzare lo spazio

arredo bagno Milano

Devi organizzare il tuo arredo bagno a Milano ma non hai lo spazio sufficiente? Tutti sogniamo un bagno grande con doccia e vasca (possibilmente idromassaggio), doppi lavandini e tanto spazio per l’uso multiplo. Tuttavia, la realtà a volte è diversa e dobbiamo fare i conti con un bagno piccolo. Non farti prendere dal panico! Ci sono molte idee per massimizzare le dimensioni del tuo bagno Milano e sopravvivere brillantemente in questo piccolo spazio dandogli un aspetto più grande.

Gioca con i colori del tuo arredo bagno Milano

L’idea non è di sovraccaricare le pareti della tua piccola stanza con una moltitudine di colori. Questa piccola stanza deve essere calda e accogliente per sentirsi bene, ma attenzione a non sentirsi oppressi dai colori del tuo arredo bagno Milano. Contrariamente alla credenza popolare, un bianco incontaminato darà piuttosto un aspetto freddo o addirittura medico alla tua stanza da bagno. Qual è il colore è l’ideale per il tuo piccolo bagno? Opta per i colori chiari, sì, ma preferisci colori neutri per allargare la stanza e portare un po’di dolcezza. Aggiungerai tocchi di colore all’arredo bagno, ai tuoi accessori o agli asciugamani.

Ingrandire lo spazio del bagno Milano

Se il tuo bagno Milano non ha una finestra verso l’esterno, puoi ingrandirlo con uno specchio. Infatti, l’aggiunta di uno specchio grande in una piccola stanza permetterà di giocare con le proporzioni, il suo riflesso ingrandirà visivamente la stanza da bagno, creerà una prospettiva, moltiplicherà la luce e porterà un senso di apertura.

Inoltre, anche l’ illuminazione del bagno è importante. Scegli il funzionale (per permetterti di truccarti, raderti) e scaldare con luci di media intensità, puoi anche moltiplicare le fonti di luce. Una plafoniera per l’illuminazione generale del bagno, i LED attorno allo specchio. Allo stesso modo, piuttosto che una tenda da doccia che ostacola la vista, vi consigliamo vivamente di installare, oggi molto facilmente, un box doccia trasparente. Questo vetro che impedisce gli spruzzi non toglierà spazio alla tua stanza ma la ingrandirà di sicuro. Inoltre, a differenza delle tende da doccia, un vetro si pulisce molto facilmente e ha una vita molto più lunga.

Per portare una sensazione di spazio nel tuo piccolo bagno Milano, è molto importante poter circolare facilmente. Chiaramente, non lasciare accessori sul pavimento, preferisci l’altezza per lo stoccaggio. Il pavimento deve essere accessibile e pulito. Puoi farlo sfruttando tutta l’altezza delle pareti del bagno fino al soffitto per sistemare un mobile stretto ma alto. Parliamo qui dell’arredo bagno e scaffali che disporrai. Prendi l’abitudine di mettere quello che ti serve a portata di mano e quello che usi meno frequentemente, in alto.

L’installazione dei serramenti Milano da parte di un professionista

serramenti Milano

Cambiare i serramenti a Milano può essere un affare complicato, specialmente se non si ha l’anima di un tuttofare. In questi casi e per garantire un risultato perfetto, eseguito a regola d’arte, secondo le norme di sicurezza vigenti, è consigliabile rivolgersi a installatore professionista di serramenti Milano. I problemi di tenuta, isolamento, installazione di vetro o altro saranno evitati con l’intervento di un installatore di infissi esperto che esegue questo lavoro in poche ore per un lavoro pulito (senza polvere) e veloce.

I vantaggi di contattare un montatore esperto di serramenti Milano

Chiedere a un professionista di installare i tuoi serramenti Milano ti consente di beneficiare di numerosi vantaggi come la qualità del lavoro perfettamente eseguito, la pulizia del luogo, mentre installandoli da solo, potresti sbagliare molto facilmente. Ma è anche in termini di velocità di esecuzione che il vantaggio è incredibile, perché basta solo mezza giornata per installare correttamente una finestra in base ai vincoli fisici dell’edificio a Milano.

Infine, è anche a livello di costi che i benefici sono interessanti: infatti, il cliente può beneficiare di un’IVA del 10% sui materiali e di un credito d’imposta del 50%. L’assicurazione fornita dal contraente o dal professionista copre eventuali problemi nel montaggio e l’intera installazione degli infissi è garantita a medio e lungo termine, consentendo di beneficiare di un’assistenza tecnica in caso di problemi con i tuoi serramenti Milano.

Professionisti di serramenti Milano per una garanzia totale

Per l’installazione dei serramenti Milano, si consiglia di rivolgersi ad un serramentista (vetraio o falegname) a Milano che esegue anche pose rapide senza ostacolare l’isolamento delle finestre. I principali marchi di serramenti offrono spesso garanzie estese e un servizio post-vendita ad alte prestazioni per un risultato chiavi in mano.

Per qualsiasi domanda, non esitate a contattare un professionista di serramenti Milano sul sito https://serramenti-milano.com/ che fornirà consulenza e informazioni pertinenti e di valore.

Ristrutturazioni Bologna: come procedere?

ristrutturazioni Bologna

Ristrutturare una casa a Bologna è un lavoro molto pesante sia per quelli che non hanno esperienza che per quelli che hanno già delle competenze in questo tipo di progetto. Ma prima di iniziare i lavori è necessario porsi alcune domande per valutare se procedere da soli o affidarsi ad un’impresa ristrutturazioni Bologna.

Per quanto riguarda la costruzione, è necessario assicurarsi in un primo momento che sarà in grado di supportare i lavori, ovvero il peso che si aggiungerà non rischia non superare il peso supportato dalle fondamenta, o che un muro che si desidera eliminare non sia portante, come spesso accade.

Inoltre, alcune opere possono richiedere un’autorizzazione, sia per un allargamento o un’apertura, o dipendono da regole specifiche definite dal Comune di Bologna. Per quanto riguarda le tue abilità e quelle delle persone che possono aiutarti nel tuo lavoro, nulla dovrebbe essere lasciato al caso. Se fare a meno di un professionista in termini di finiture è generalmente a basso rischio, fare il lavoro più pesante da solo può essere più pericoloso.

Infine, l’ultima domanda importante prima di iniziare il lavoro: hai calcolato un budget sufficiente? Quando chiamiamo un professionista, sappiamo fin dall’inizio il budget necessario nei dettagli. Ma senza l’esperienza di un professionista, è difficile prevedere con un minimo di precisione gli importi da assegnare al progetto. Ricorda, se hai fatto dei preventivi ma alla fine vuoi fare il lavoro da solo , probabilmente non avrai accesso agli stessi prezzi dei fornitori, quelli a cui il professionista ha diritto.

Ristrutturazioni Bologna: il lavoro da fare e le abilità

Tutte le opere non sono della stessa complessità. Per ristrutturare la tua casa a Bologna, hai bisogno di un patrimonio di conoscenze e abilità. Se alcuni lavori leggeri, come la sostituzione di una presa elettrica o la verniciatura delle pareti di una stanza sono alla portata di tutti, altri devono essere fatti a regola d’arte per non danneggiare la tua proprietà o metterti in pericolo.

In generale, tutto ciò che riguarda le finiture o che rimane in superficie può essere fatto senza troppa preoccupazione da qualcuno relativamente pratico, come la tinteggiatura, il lavoro elettrico più semplice o gran parte del lavoro all’aperto. Viceversa, quando si tratta di intervenire sulla struttura della casa, l’isolamento (che se mal fatto può causare molti costi), l’impianto idraulico, gli impianti elettrici stessi, ecc. ., meglio non improvvisare se non sai esattamente cosa stai facendo.

Ristrutturazione casa Torino: come fare

ristrutturazione casa Torino

Hai ereditato una piccola casa per le vacanze o una casa di famiglia? Hai deciso di acquistare una casa da ristrutturare a Torino in cui vivere per sempre? Prima di intraprendere un progetto di ristrutturazione casa Torino ci sono alcune regole da seguire, leggi i nostri suggerimenti.

Ristrutturazione casa Torino: pianifica il tuo lavoro

Sappi prima di tutto che è molto difficile ristrutturare un posto in cui viviamo. Polvere, mancanza di comfort, macerie, mobili in movimento, acqua tagliata, ecc., Possono minare rapidamente il morale delle truppe. Inoltre, se bisogna pensare anche agli arredamenti, il lavoro tende ad allungarsi. Allo stesso modo, ristrutturare una casa vacanza a 600 km quando si può andare solo un weekend al mese non è facile. In entrambi i casi, è necessario avere preparato e pianificato molto bene le varie fasi della ristrutturazione casa Torino.

Se la pianificazione è importante per l’organizzazione del lavoro e il tempo da dedicare ad essa, la stima del budget è altrettanto importante. Se non hai, in anticipo, considerato varie opzioni e mantenuto quelle corrispondenti ai tuoi desideri e al tuo portafoglio, potresti avere un serio impatto sulle tue finanze.

Pensaci attentamente prima di iniziare la ristrutturazione

Non entriamo nella ristrutturazione casa Torino a testa bassa. Non è necessario sostituire le finestre per risolvere un problema di luminosità: una modifica può essere sufficiente, in base al cambiamento del colore delle pareti e delle fonti di illuminazione. Sposta i mobili, lava i muri e vedi se il tuo desiderio di rinnovamento è ancora presente. Se dopo tutto questo sei già stanco e sconvolto, questo è forse il segno che non sosterrai più lavoro.

Trova un’impresa di distrutturazioni Torino

Fai solo quello che sai fare. Per il resto, affidare i tuoi progetti ai professionisti. Selezionali attentamente leggendo le recensioni e affidandoti al passaparola. Sono i tuoi vicini, i tuoi amici che possono consigliarti le imprese di ristrutturazioni Torino e i tecnici che fanno un lavoro di qualità, che ascoltano le richieste e che rispettano le scadenze. Chiedi di vedere diversi progetti di ristrutturazione prima di decidere l’architetto o l’impresa edile a cui affidare i lavori.

Servizio piatti

servizio piatti
servizio piatti

I designer contemporanei si sono ormai letteralmente sbizzarriti nella realizzazione non solo di tazzine da caffè o servizio piatti vendibili su siti come www.newformsdesign.com ma anche di altri complementi per la casa. Ma che cosa distingue i servizi piatti di design dai piatti che è possibile scovare anche nella grande distribuzione? E quali sono oggi i piatti di design di maggiore tendenza? Cerchiamo di rispondere a queste domande. I piatti di design si distinguono dai piatti disponibili nella grande distribuzione soprattutto per la loro qualità.

Servizio di piatti, i materiali

Si tratta di piatti infatti realizzati in materiali molto più resistenti, che difficilmente quindi si rompono o si scheggiano, anche a seguito di urti piuttosto importanti. Certo, non sono immortali: se cadono per terra anche loro si frantumano. Un urto in lavastoviglie però non li rovina affatto.

Non è questa l’unica differenza: i piatti di design sono molto più curati anche da un punto di vista estetico. Dovete rendervi conto che dietro ad un importante brand del settore design vi sono dei designer altamente professionali, specializzati in questo settore, grandi conoscitori delle mode del momento e capaci loro stessi di dettare dei veri e propri trend che dopo tutti vorranno seguire. Studiano a fondo ogni collezione di piatti affinché sia possibile dare nuovo sprint alla propria sala da pranzo e affinché la propria apparecchiatura sia quanto più in linea possibile con il proprio ambiente di casa e con le mode del momento.

Servizio di piatti decorati

Tra i piatti di design di maggiore tendenza oggi ricordiamo quelli decorati. Certo, non si tratta quasi mai, se non in rare occasioni, di piatti decorati a mano da sapienti artigiani, ma ciò non toglie che la loro sia una bellezza mozzafiato. Disegni e grafiche prendono vita su piatti di varie forme: sì, perché grazie al design contemporaneo i piatti non sono più solo tondi, ma anche quadrati, rettangolari, ovali, persino di forme indefinite e molto sinuose per coloro che vogliono una tavola ancora più strepitosa. E si osa molto anche con i colori: perché le tavole devono sprizzare gioia di vivere e voglia di condividere il pasto! Il bello delle collezioni di piatti decorati di design è che i piatti non sono tutti uguali tra loro ed è possibile spesso proprio realizzare una composizione personalizzata in base alle proprie esigenze. I designer scelgono un tema e lo portano a compimento con più soggetti. Un soggetto può quindi essere scelto per i piatti fondi mentre un altro soggetto, diverso ma affine, per i piatti piani.

E nulla toglie che i piatti per il dessert o per la frutta siano invece monocolore, in modo da staccare un po’ con i disegni e le grafiche e creare una sorta di file rouge. Complicato? Forse, ma proprio in questo sta il bello, nella possibilità di arricchire, di rendere più sofisticate le proprie case anche nel semplice momento di mangiare, nello stupire ogni giorno. E attenzione questi piatti decorati di design non sono fatti per essere utilizzati solo nelle occasioni importanti. Il mondo del design lo dice di continuo: le realizzazioni che portiamo sul mercato nascono per la quotidianità, perché il bello non è qualcosa che possa essere scoperto solo a Natale bensì un sapore che dobbiamo imparare a scoprire ogni giorno!

Nulla vieta però ovviamente di sceglierne alcuni particolarmente belli, particolarmente stravaganti soprattutto, da appendere alle pareti di casa anziché da utilizzare per la sala da pranzo. La versatilità è importante e questi piatti possono così trasformarsi in un semplice gesto in veri e propri complementi di arredo per le pareti della sala da pranzo o della cucina, per ambienti che sanno parlare e che invitano a mettersi a sedere a tavola

Installazione porte blindate

installazione porte blindate
installazione porte blindate

La caratteristica più importante che una casa deve avere è la sicurezza. Solo in un ambiente sicuro, in cui ci si sente protetti al cento per cento, è infatti possibile vivere senza alcuna difficoltà, senza alcun tipo di pensiero. Un ambiente protetto e sicuro è un luogo in cui i malintenzionati non possono in alcun modo entrare. Come riuscire in questa impresa? Cercando di capire come funziona una buona installazione di porte blindate.

Installando una porta blindata ovviamente, considerata infatti tra le porte le più sicure oggi disponibili sul mercato. Oltre alle porte, sono disponibili anche i portoni blindati, ideali per i condomini, per mettere quindi in sicurezza tutto l’edificio.

Modelli di porte blindate

Di porte blindate ne esistono ovviamente molti diversi modelli. La differenza più importante tra un modello e l’altro è la classe di appartenenza: le porte blindate infatti possono essere in classe 1 per resistere alla semplice forza fisica, in classe 2 per resistere ad attrezzi come ad esempio i cacciavite, in classe 3 per resistere al piede di porco o ad altre tipologie di leve e in classe 4 per resistere anche a strumenti elettrici. Nonostante a prima vista le classi migliori siano la 3 e la 4 è bene ricordare che non è sempre possibile installare porte di questa tipologia che possono necessitare infatti di opere murarie ad hoc che non tutti vogliono dover affrontare. Le porte in classe 1 e 2 inoltre sono la scelta ideale se si vive in un condominio ed è già presente un portone blindato all’ingresso.

La scelta è difficile, ce ne rendiamo perfettamente conto, ed è proprio per questo motivo che per riuscire a scovare il modello più adatto per le proprie esigenze è bene fare affidamento su una realtà altamente professionale con anni e anni di esperienza alle spalle nel settore dell’installazione e apertura porte blindate. Solo realtà di questa tipologia infatti fanno riferimento ai migliori brand presenti sul mercato e sanno quali siano i più adatti per ogni specifica esigenza. Sapranno quindi consigliare la classe da scegliere, ma anche la forma e la dimensione più adatta. Le aziende che hanno così tanta esperienza alle spalle sono inoltre in grado di garantire anche un eccellente servizio di apertura porte blindate. Nel caso in cui abbiate perso le chiavi di casa o nel caso in cui si siano rotte all’interno della serratura, questo servizio vi permette di entrare in casa in fretta senza alcun tipo di difficoltà e senza rovinare la vostra porta.

L’aspetto estetico delle porte blindate

È doveroso ricordare che oggi le porte blindate sono molto curate anche da un punto di vista estetico, porte che quindi riescono ad arricchire gli ambienti, a renderli molto più belli e ricchi di fascino. Sicurezza sì, quindi, ma sempre con un occhio attento all’arredamento! Oggi infatti è possibile avere delle porte blindate realizzate in molti diversi materiali e in molti diversi stili, da quelli più classici a quelli più moderni. Non solo, è anche possibile scegliere delle porte blindate con inserti in vetro, perché anche la lavorazione del vetro nel corso degli anni ha fatto molti progressi e il vetro antisfondamento è sicuramente eccellente per questo genere di porte.

Ma le porte blindate sono la scelta ideale solo per le abitazioni? Ovviamente no, sono perfette anche per gli uffici, per gli ingressi delle aziende, per i negozi e i ristoranti, per tutti quei luoghi in cui insomma si desidera essere al riparo quanto più possibile dall’arrivo di malintenzionati che vorrebbero arrecare qualche danno.

Arredamenti per bar

arredamenti per bar
arredamenti per bar

Avete deciso di aprire un bar ? La prima cosa da fare è pensare allora al suo arredamento che deve essere bello esteticamente, capace di rispecchiare la vostra personalità e di accontentare il target di riferimento, capace infine anche di rendere il vostro lavoro molto più semplice e organizzato. Vediamo di capire tutto sugli arredamenti per bar.

A chi affidarsi per arredare un bar ?

La cosa migliore da fare è affidarsi ad una ditta specializzata che metta a vostra disposizione la sua esperienza. Fatevi fare un progetto e ovviamente un preventivo. Non demoralizzatevi davanti ad un preventivo un po’ troppo salato; non è detto infatti che quel progetto debba necessariamente essere seguito alla lettera. Potete sempre infatti decidere di eliminare alcuni dettagli o di prendervi carico di alcuni elementi in modo autonomo con un po’ di sano fai da te. Alcuni mobili meno importanti possono, ad esempio, anche essere acquistati all’usato e magari ristrutturati con piccoli lavoretti che vi permettano di realizzarli e di rendere il vostro bar ancora più in linea con quelli che sono i vostri gusti personali.

Come scegliere il bancone di un bar

Il mobile più importante di un bar è il bancone. In commercio ne esistono molte diverse tipologie, anche realizzate con materiali innovativi come, ad esempio, il policarbonato. Questa è una scelta eccellente, un materiale che i designer contemporanei utilizzano in modo intenso e che permette di giocare con la luce, con le trasparenze, con i colori, un materiale che allo stesso tempo è davvero molto resistente e che si pulisce con grande facilità. Capite però che materiali di questa tipologia sono adatti solo per un bar moderno, perché laddove si voglia un’atmosfera rustica o più classica ed elegante sarà necessario utilizzare il più tradizionale legno. Possiede già un bancone? Allora forse non è il caso di acquistarne uno nuovo, ma è preferibile rinnovarlo magari rivestendolo con appositi pannelli o cambiando il piano d’appoggio.

Come scegliere i tavoli e sedie per un bar

Oltre al bancone sarà necessario pensare anche ai tavoli e alle sedie, da scegliere sempre nello stesso stile. Mensole ed elementi contenitivi devono essere presenti in abbondanza in modo da avere a disposizione tutto lo spazio necessario per riporre ogni cosa di cui potete avere bisogno durante il lavoro. Questi sono dettagli che possono anche essere inseriti direttamente su eventuali pilastri o nelle nicchie del muro, spazi questi che altrimenti c’è il rischio che restino del tutto inutilizzati e invece soprattutto nei bar di piccole dimensioni è importante sfruttare per ottimizzare al meglio l’ambiente.

Per arredare un bar e prestare attenzione alle esigenze dei clienti di oggi, potrebbe essere davvero molto utile creare degli spazi a misura di bambino. Ovviamente questo è possibile solo se avete a disposizione un ambiente di grandi dimensioni, ma, credeteci, quando la voce si spargerà in città avrete la possibilità di vedere aumentare la vostra clientela. Non c’è bisogno di molto, semplicemente di un tavolino basso con piccole sedie e di qualche giocattolo; meglio ancora sarebbe che questo spazio fosse recintato, in modo che mamma e papà possano godersi la colazione al bar in santa pace.

Da ricordare infine che è importante inserire in un bar un’illuminazione ad hoc che permetta di valorizzare l’ambiente al cento per cento e molti complementi di arredo che offrono l’opportunità di renderlo personale, originale, capace di attirare l’attenzione.

Consigli utili per scegliere gli arredamenti Roma migliori per la casa

arredamenti Roma

Come arredare la casa a Roma? Beh, non è per niente facile, bisogna capire quale atmosfera vorremmo vivere, con un occhio allo stile e la portafoglio. Cercheremo in questa breve guida di farvi capire quali sono i passi da compiere per scegliere gli arredamenti Roma per la casa con gusto e ottenere un ambiente armonioso e ricco di stile.

Arredamento cucina Roma

Ogni famiglia ha le sue abitudini e tu conosci certamente le abitudini della tua. Qual è la stanza principale della casa? Solitamente la cucina o il soggiorno sono le stanze dove si trascorre più tempo e che per questo hanno bisogno di essere funzionali e ben arredate. Il consiglio è proprio di iniziare dall’arredamento cucina. Capisci bene qual è lo stile che vuoi offrire all’ambiente, studialo nel dettaglio scegliendo mobili adatti nei negozi di arredamento cucine Roma e basa la scelta del resto della mobilia proprio su questa stanza. Otterrai un ambiente armonioso e certamente con carattere.

Occhio alle finestre

La luce è fondamentale: è importante scegliere mobili che ben si sposino con la disposizione delle finestre per lasciar passare la luce naturale. In base all’arredamento, poi, in un secondo momento, dovrai scegliere i tendaggi.

Parola d’ordine funzionalità

I mobili devono essere funzionali e pulibili facilmente, specialmente per ambienti come bagno e cucina dove umidità e sporcizia si accumulano facilmente. Inoltre bisogna tenere in considerazione lo spazio a disposizione: se la stanza è stretta, meglio puntare su mobili con ante scorrevoli – ce ne sono di bellissimi anche in stile classico – e se lo spazio è poco perché non scegliere mobili contenitore? Divano, letto e isola per cucina possono offrire tanto spazio in più… pensaci!

Qualità degli arredamenti Roma

“Chi più spende meno spende”, non è solo un detto, è un dato di fatto! Se il portafoglio te lo permette, punta su un arredamento Roma di buona manifattura, creato con materiali pregiati e, meglio, su misura.

Ultimo consiglio, ma non per importanza è quello di rendere focale una zona della casa: c’è una parete in pietra? Rendila protagonista lasciandola libera e accostando i mobili a cornice, in modo che risalti. Hai un mobile antico che ami tanto oppure è tanto tempo che guardi in vetrina una lampada particolare? Bene, rendilo punto focale e scegli mobili che ben si accostano con questo. Buon arredo!

Guida pratica alla ristrutturazione casa Milano

ristrutturazione casa Milano

Quella di ristrutturare casa Milano è una scelta importante e impegnativa. Richiede infatti uno sforzo economico e, soprattutto per chi vive nell’abitazione in cui dovranno essere effettuati i lavori, può comportare alcuni disagi. Se dovete effettuare una ristrutturazione casa Milano e provincia potete consultare i blog specializzati nel settore delle ristrutturazioni edili. Tuttavia la ristrutturazione deve periodicamente essere effettuata per motivi di vario genere:

– assicurare una buona tenuta strutturale dell’edificio;
– garantire il funzionamento ottimale degli impianti;
– dare nuova vita all’appartamento adattandolo alle più recenti esigenze familiari.

Richiedere un preventivo per la ristrutturazione casa Milano

Quando si è deciso di procedere alle ristrutturazioni Milano è necessario raccogliere informazioni sulla fattibilità tecnica di quel che si intende fare e sui costi che ne conseguiranno. Ci si può rivolgere direttamente ad un’impresa edile di ristrutturazione casa Milano per la quale si nutre la massima fiducia o si possono richiedere più preventivi per entrare in contatto con diverse realtà e valutare la proposta più conveniente. In questa fase è molto importante trovare il giusto equilibrio tra ciò che si desidera e quanto si è disposti a spendere.

Bisogna sicuramente dare priorità ai lavori indispensabile, quindi conviene realizzare quei lavori collegati tra loro. Il rifacimento dell’impiantisica del bagno può infatti comportare la rottura di parte delle pareti e delle piastrelle. In questo caso conviene procedere al cambio dei tubi e approfittarne per una ristrutturazione intera del bagno. Si può dare invece una priorità più bassa a quei lavori che potranno essere svolti in modo indipendente in altri momenti. Maggiori info sul sito ristrutturazionebagnomilano.net.

Progettare accuratamente interventi e tempi

Quando si avviano i lavori di ristrutturazione casa Milano tipicamente è importante stabilire i tempi di esecuzione. Per chi non vive in casa è prioritario conoscere la data si consegna. Per chi vivrà in casa durante i lavori è importante poter organizzare al meglio spazi e attività sia per preservare l’arredo e gli oggetti della casa da eventuali danneggiamenti sia per organizzare eventuali notti fuori quando ad esempio il bagno sarà completamente inagibile. In questo caso è importante concordare con l’impresa di ristrutturazioni Milano anche le scadenze intermedie.

Agire secondo le norme e produrre tutta la documentazione del caso

Alcuni lavori semplici di rinnovamento della casa Milano possono essere eseguiti senza seguire particolari iter burocratici, per altri occorre rispettare scrupolosamente quanto previsto. É inoltre molto utile informarsi sulle agevolazioni fiscali e gli incentivi del momento previsti dalle normative vigenti perché ne possono derivare notevoli risparmi.

Cose da sapere prima dell’acquisto degli infissi Roma

infissi Roma

Quando ci si trova a dover ristrutturare la nostra casa a Roma, oppure un’appartamento acquistato da poco, ci poniamo la domanda: quali infissi dobbiamo acquistare? Certamente di soluzioni possibili ne abbiamo molte e riguardano diversi fattori da considerare per fare in modo che la nostra scelta sia quella più adatta per la nostra casa. Ma vediamo cosa dobbiamo sapere prima di scegliere un preventivo infissi Roma.

Il materiale giusto degli infissi Roma

Non esiste di per sé un materiale migliore degli altri per gli infissi di un’abitazione. Naturalmente, se si decide di puntare sulla sicurezza i serramenti saranno realizzati in acciaio, altrimenti legno e alluminio sono tra i materiali che maggiormente vengono utilizzati in questi casi. Il legno è più bello e garantisce calore e fascino alla nostra abitazione, mentre l’alluminio è più duraturo e richiede meno manutenzione. Nel momento in cui scegli il materiale per gli infissi Roma che intendi acquistare tieni conto anche di questi fattori, che poi andranno inevitabilmente ad influenzare le spese per la gestione della tua abitazione.

Detrazioni fiscali per l’acquisto degli infissi

Le detrazioni Irpef del 65% per chi effettua lavori di risparmio energetico, i cosiddetti ecobonus, sono un ottimo incentivo che non va sprecato, anche perché la spesa effettuata viene poi riassorbita completamente dal risparmio in bolletta. Ricorda che la detrazione Irpef viene rimborsata in un arco di 10 anni, non in un’unica soluzione e che il pagamento degli infissi va effettuato necessariamente con un bonifico bancario o postale, pena l’impossibilità di accedere agli sgravi fiscali previsti.

Confezionamento profumi

confezionamento profumi
confezionamento profumi

Le migliori fragranze: dalle pubblicità al confezionamento profumi

Quali sono i migliori profumi oggi disponibili in commercio? Sono quelli di maggiore tendenza ovviamente! Ma avete fatto caso al confezionamento profumi nel valutare un prodotto ? Ci sono infatti periodi in cui la moda vuole che le donne siano davvero molto sensuali e allora anche i profumi dovranno essere sexy, carichi di fascino, capaci di far sentire ogni donna semplicemente bellissima.

Ci sono periodo in cui invece in passerella è possibile vedere donne femminili e romantiche, con una sensualità nascosta, mai troppo irriverente, e allora è importante che siano disponibili profumi floreali dal sapore ultra romantico, che facciano sentire ogni donna come una vera e propria principessa delle favole.

Ci sono poi periodi, proprio come quello che stiano vivendo adesso, dove la moda vuole che le donne siano forti, determinate, coraggiose, sicure di loro stesse e delle loro potenzialità. Come è facile capire i profumi a cui abbiamo prima accennato non vanno affatto bene, ed è necessario che i maestri profumieri offrano delle fragranze speziate, dal profumo intenso e carico di determinazione.

Sì, i profumi migliori sono quelli che sono in grado di solcare al meglio le tendenze del momento, non solo per quanto riguarda la composizione della fragranza ma anche la pubblicità. Possiamo affermare senza alcun tipo di timore che le pubblicità sono parte integrante del profumo stesso, pubblicità in cui coloro che devono acquistare un profumo infatti si identificano in modo e che possono quindi veicolare la scelta. Essenze e pubblicità consentono di scovare quali siano i profumi di maggiore tendenza, ma alla fine ovviamente la scelta ricade anche sul proprio personale gusto, un gusto che le tendenze del momento non devono mai offuscare. Dopotutto infatti il profumo può essere considerato come un accessorio, capace di mettere in risalto la propria personalità, capace di personalizzare insomma il proprio look e renderlo proprio.

La qualità al centro del confezionamento dei profumi

Inoltre è di fondamentale importanza anche prendere in considerazione la qualità, per poter davvero dire di avere tra le mani uno dei profumi migliori che siano oggi disponibili in commercio. Un confezionamento profumi professionale e davvero di alto livello consente di avere tra le mani un profumo impeccabile, che non è stato rovinato o alterato in alcun modo, ma ovviamente la qualità deve essere presente anche prima del confezionamento del prodotto, al momento di scegliere gli ingredienti per la sua realizzazione, che devono essere ricercati, pregiati, di altissimo livello. Anche il trasporto del profumo è altrettanto importante per garantire l’integrità del prodotto e quindi la sua alta qualità, un trasporto che spesso viene affidato direttamente all’azienda che si è occupata anche del confezionamento.

Accatastamento fabbricati: quando è obbligatorio farlo

accatastamento fabbricati

Quando si realizzano nuove costruzioni o vengono effettuati lavori edili in un’immobile esistente che provocano delle variazioni delle unità immobiliari come ad esempio il frazionamento o la fusione di due fabbricati, è necessario aggiornare i dati catastali avviando la pratica di accatastamento fabbricati. Se i dati catastali non vengono aggiornati e non viene presentata la domanda di accatastamento si rischia di incombere in una sanzione amministrativa da parte dell’Agenzia del Territorio. Vediamo come procedere.

L’accatastamento fabbricati si rende indispensabile per censire gli immobili, per assegnare la cate-goria catastale corrispondente al fine del calcolo delle spese fiscali dell’Imu. Le categorie catastali dei fabbricati derivano dalle caratteristiche tecniche e fisiche che vengono assegnate all’immobile censito al Catasto.

In quali casi è obbligatorio l’accatastamento fabbricati?

Il documento DOCFA del catasto fabbricati deve contenere tutti i dati catastali relativi alla descrizione del fabbricato e dev’essere dichiarazione Docfa (Documenti catasto fabbricati), che contiene i dati descrittivi e tecnici dell’immobile, deve essere inoltrata nei seguenti casi:

• Accatastamento fabbricati di nuova costruzione;
• Cambi di destinazione d’uso degli immobili (modifiche dei volumi interni, fusioni o frazio-namento di immobili);
• Immobili costruiti su aree urbane, sopraelevate oppure su un’area di corte;
• Fabbricati che non producono redditi urbani.

Quali fabbricati non devono essere accatastati?

L’accatastamento degli immobili non è obbligatorio per le seguenti tipologie di costruzione:

• manufatto che presenta una copertura fino a 8 m²;
• serra destinata alla coltura e difesa delle piante sulla superficie naturale;
• vasca di accumulo per irrigare un terreno;
• manufatto senza coperture;
• Pollaio, porcile, tettoia, casotto, pozzo ecc. che non superano 1,80 m di altezza ed un volume di 150 m³;
• manufatto senza fondazioni;
• Immobili che sono ancora in costruzione;
• Costruzione degradata (collabente);
• Infrastruttura di rete pubblica.

Come accatastare un fabbricato

La comunicazione dev’essere presentata obbligatoriamente dal proprietario dell’immobile tramite un documento redatto da un professionista abilitato, iscritto all’Albo (geometra, ingegnere, architetto ecc.) entro e non oltre 30 gg dall’avvenuta abitabilità del fabbricato. In caso di ritardo o di mancata presentazione della domanda di accatastamento fabbricati è prevista una sanzione pecuniaria in base alle leggi vigenti.

Come scegliere un artigiano imbianchino

imbianchino Milano

Quando si deve scegliere un professionista, un artigiano imbianchino che sia in grado di svolgere dei lavori in casa e che sia competente e abile, bisogna tenere conto di alcuni requisiti fondamentali.  La scelta dell’imbianchino non è affatto scontata e non bisognerebbe tenere conto solo e soltanto dell’aspetto economico.

Infatti se si vuole che il lavoro sia fatto a regola d’arte bisogna affidarsi ad un professionista che garantisca, effettivamente, un lavoro di alta qualità e curato nei dettagli, che abbia esperienza in certe lavorazioni, e via dicendo.

L’aspetto economico, quindi, è solo uno dei tanti da considerare e non di certo l’unico o il più importante. Chi si affida ad una persona tenendo conto solo dell’aspetto economico spesso si trova con dei risultati orribili o comunque poco gradevoli e non professionali… non vale la pena sprecare tempo e soldi in questo modo.

Quando volete scegliere un artigiano imbianchino dovete tenere conto di alcuni requisiti: ecco qualche consiglio per compiere questa scelta al meglio.

I requisiti da tenere in conto nella scelta

Bisogna per forza scegliere un artigiano imbianchino professionista che sia in grado di realizzare ciò che abbiamo in mente per la nostra casa, e di farlo con competenza, abilità e rapidità. Molti imbianchini infatti parlano bene delle proprie abilità ma il talento si vede a lavoro finito. Di cosa tenere conto, quindi, nella scelta?

• Affidatevi ad un imbianchino che ha già lavorato con voi o che ha lavorato bene per persone che conoscete.

• Fatevi mostrare qualche lavoro fatto: poter vedere anche in foto la qualità del lavoro potrà aiutarvi ad indirizzarvi verso l’imbianchino che meglio rispetta i vostri canoni e soprattutto l’effetto finale che volete ottenere sulle pareti della vostra casa.

• È meglio affidarsi ai professionisti con diversi anni di esperienza alle spalle, che non ad imbianchini improvvisati che vi garantiscano super sconti sul prezzo. Specie se poi il vostro prezzo da pagare deve essere un risultato poco soddisfacente o di scarsa qualità.

• Chiedete delle garanzie, ad esempio in quanto tempo finiranno il lavoro, e le garanzie che offrono se ci saranno dei ritardi o dei danni nel lavoro.

Affidarsi solo a professionisti

Il consiglio finale è uno ed uno solo: se dovete scegliere un artigiano imbianchino per la vostra abitazione, rivolgetevi solamente ad un professionista che conosca il proprio lavoro (come ad esempio www.imbianchinomilano.org) e che sappia eseguire al meglio i vostri desideri sulle pareti di casa: non ve ne pentirete.

Calcolo strutture in legno, acciaio e muratura

calcolo strutture

I calcoli strutturali si rendono necessari per avere un’idea, quanto più precisa possibile, di quelli che sono i costi di realizzazione relativi ad un determinato progetto edilizio. In particolare, privati e professionisti, possono ottenere una stima dei costi che riguardano le parti in legno, in acciaio e muratura di una specifica struttura.

Il servizio di calcolo strutture si richiede a un professionista abilitato, che dispone non solo della conoscenza tecnica, ma delle strumentazioni opportune e di ultima generazione, quali software specifici e costantemente aggiornati. In questo modo il cliente finale potrà contare non solo su calcoli precisi ma anche sul fatto che il conteggio terrà conto di ogni variabile che possa incidere sul caso concreto.

Sulla base della documentazione necessaria, il professionista esegue il calcolo attenendosi scrupolosamente alle prescrizioni normative vigenti, così come fissate dal D.M. del 14 gennaio 2008, oltre che dagli Eurocodici Strutturali.

Nel dettaglio il calcolo strutturale riguarda le parti in legno della struttura edilizia, ovvero le travi, i pilastri e le incavallature. Durante le operazioni si terrà conto della tipologia del legno da utilizzare, sia essa massiccia o lamellare. Inoltre, verranno valutati anche eventuali commistioni fra materiali, come nel caso di solai che devono essere realizzati parzialmente in legno e per il resto in calcestruzzo.

Quanto al conteggio dell’acciaio, invece, verranno prese in considerazioni tutte le parti interessate, quali travi, strutture portanti, soppalchi, pensiline e similari. Nel conteggio si considerano anche le incavallature in acciaio ed eventuali solai che completano la struttura.

I calcoli strutturali della muratura includono i blocchi di laterizio e il dimensionamento del cemento armato. Si tratta di un’operazione assai delicata, in quanto si computeranno anche i muri di sostegni, strutture verticali parzialmente affondate nel suolo, le fondamenta, le scale e i ponteggi, tenuto conto delle eventuali strutture in cemento preesistenti. Il calcolo strutturale del cemento, inoltre, si basa anche sulla connessione con altri materiali, quali legno e acciaio.

In genere è possibile ottenere i risultati dei calcoli delle strutture in legno, in acciaio e in muratura in tempi abbastanza celeri sul sito www.calcolistrutturalionline.it, unitamente al progetto definitivo dell’opera. In questo campo non esiste la parola standardizzazione, perché ogni progetto può essere variato e personalizzato in base alle esigenze del committente.

Napapijri rainforest

napapijri rainforest
napapijri rainforestAbb

I giubbotti della Napapijri sono davvero eccezionali, pensati per le donne e gli uomini di oggi che amano la vita all’aria aperta, ideali però anche per essere indossati in città, per uno urban style davvero originale, fuori dagli schemi, semplicemente bellissimo.

Tra i migliori modelli di Napapijri rainforest, dobbiamo sicuramente ricordare la giacca imbottita Acalmar, trapuntata e in possesso di zip. Questa giacca è in possesso di un pratico rivestimento idrorepellente che consente di non bagnarsi neanche sotto ad un acquazzone.

Inoltre la sua imbottitura è down-free, calda e davvero molto leggera. Si tratta di un capo fit, che consente quindi alla donna di ottenere la giusta valorizzazione della propria silhouette. Inoltre si tratta anche di una giacca davvero molto pratica, in possesso infatti di tasche ampie. Acalmar è persino disponibile nella versione senza maniche, a gilet quindi. Questa tipologia di giubbotto Napapijri è ideale per i viaggi. Potete infatti inserirla senza alcun tipo di difficoltà in ogni tipologia di valigia tanto piccole sono le sue dimensioni una volta piegata, e questo vi consente di affrontare al meglio ogni viaggio che desiderate intraprendere.

Napapijri giubbotto: alcuni modelli davvero eccellenti

Sempre per le donne, ci sentiamo in dovere di ricordare anche la giacca corta Aroy Packable 2 in 1, anche in questo caso ideale per i viaggi e facilmente riponibile in ogni valigia. Si tratta di una giacca anche in questo caso con design slim così che sia possibile valorizzare al meglio la silhouette di ogni donna e realizzata con materiali impermeabili e allo stesso tempo anche davvero molto traspiranti. Sono presenti persino dettagli rifrangenti, la scelta ideale per tutte le donne che già sanno che dovranno passeggiare al buio, dove il passaggio delle auto potrebbe quindi risultare pericoloso. Si tratta di una giacca 2 in 1, perché le maniche possono essere rimosse così da trasformarla in un gilet a tutti gli effetti.

Sia per le donne che per gli uomini, non possiamo infine dimenticare il modello iconico Rainforest, perfetto per tutti coloro che desiderano un giubbotto che si indossa però come una felpa, in possesso di un’ampia tasca sul davanti e di un cappuccio con fodera in pure. Questa è la giacca ideale per la vita all’aria aperta ma anche per vivere al meglio le vostre giornate in città, per un metropolitano style evergreen che ha semplicemente dell’incredibile. Ovviamente la Rainforest è disponibile sia nella versione invernale che nella più leggera versione estiva, quasi una giacca a vento a tutti gli effetti, perfetta per le giornate in cui il tempo non è dei migliori, immancabile per i festival all’aria aperta, per il trekking, per le giornate di burrasca