Ugo Perone

Si è laureato in Filosofia teoretica con L. Pareyson nel '67; successivamente ha ricoperto gli incarichi di professore associato e quindi ordinario di Filosofia della religione, teoretica e morale nelle l'università di Torino, Roma II e Piemonte Orientale.
Ha fondato e dirige la Scuola di alta formazione filosofica, realizzata in collaborazione con la Compagnia S. Paolo e il Centro studi filosofico-religiosi Pareyson.
Ha ricoperto incarichi presso le amministrazioni pubbliche del torinese. Ha diretto l'Istituto italiano di cultura a Berlino e dal 2012 è titolare della cattedra "Guardini" in Filosofia della religione e visione del mondo cattolica presso la Humboldt-Universität di Berlino. Tra i testi: Modernità e memoria (Sei 1987); Cartesio o Pascal? Un dialogo sulla modernità (con C. Ciancio, Rosenberg & Sellier 1995); Il presente possibile (Guida 2005); la curatela di La filosofia nello spazio pubblico (Rosenberg & Sellier 2013); L'essenza della religione. Nuove provocazioni e compiti decisivi (Queriniana 2015).

#La filosofia che pensa il politico non si limita a descrivere, ma immagina una sfera in cui l'organizzazione della società si riconosca