Stefano Laffi

Nato a Milano nel 1965, è ricercatore sociale presso l’agenzia Codici di Milano, di cui è socio fondatore. Ha collaborato con la Rai, Radio Popolare e attualmente con le riviste Lo Straniero e Gli asini. Si occupa di mutamento sociale, culture giovanili, processi di emarginazione, consumi e dipendenze. Ha scritto, fra l’altro, Il furto. Mercificazione dell’età giovanile (L'Ancora del Mediterraneo 2000) e La congiura contro i giovani. Crisi degli adulti e riscatto delle nuove generazioni (Feltrinelli 2014). E' docente presso università, formatore in enti e scuole professionali, consulente in amministrazioni locali e aziende sanitarie; svolge da oltre vent’anni ricerche nel campo dell’analisi del mutamento sociale, della valutazione di progetti e servizi, dell’ideazione di interventi a valenza educativa e preventiva, della formulazione di politiche sociali.

#Se gli oggetti educano, qual è la pedagogia messa in atto da un ambiente materiale governato dal tasto play?