Roberta Mazzanti

Ricercatrice in Letteratura anglo-americana all’università statale di Milano dal 1978 al 1991, in quegli anni si è occupata di
letteratura e storia delle donne e di storia del movimento operaio Usa. Ha fatto parte della redazione di Linea d’Ombra, rivista fondata da Goffredo Fofi. Dal 1985 al 2009 ha lavorato per l’editore Giunti, creando la collana Astrea, dedicata alla narrativa delle donne di varie epoche e Paesi. Fra le sue pubblicazioni: La gente sottile, in AAVV, Baby Boomers: vite parallele dagli anni Cinquanta ai cinquant’anni (Giunti 2003); Sad new powers: parole d’esilio e d’amore nel romanzo In fuga di Anne Michaels, in AAVV, Le eccentriche. Scrittrici del Novecento (Tre Lune Edizioni 2003); con Liana Borghi, Mappe della perdita: periperformatività della diaspora in Anne Michaels e Dionne Brand, in AAVV, Il globale e l’intimo: luoghi del non ritorno (Morlacchi 2007).

#Per me le donne avevano tutte la vocazione a tenere le fila delle relazioni più profonde fra il passato, il presente e il futuro