Giorgio Fontana

Nato a Saronno nel 1981, si è laureato in filosofia e ha vissuto a lungo all’estero. Ha pubblicato quattro romanzi; nel 2007 ha esordito con Buoni propositi per l'anno nuovo (Mondadori), mentre l'ultimo è Morte di un uomo felice, edito da Sellerio nel 2014 e vincitore del Premio Campiello. E’ inoltre autore del saggio su berlusconismo e identità italiana La velocità del buio (Zona 2011) e un reportage narrativo sugli immigrati a Milano, Babele 56 (Terre di Mezzo 2008). Vive a Milano, dove al momento, dopo aver sperimentato molti mestieri, lavora come content manager e collabora con diverse testate (fra cui IL, Lo Straniero, Internazionale e Tuttolibri).

#Mai come ora è necessario rivitalizzare l'idea di comunità, di "pubblico" come "condiviso", di luogo dotato di un senso creato dal basso.