Carlo Formenti

Nasce il 25 settembre 1947, a Zurigo. Si laurea in Scienze politiche all'università di Padova, dove svolge attività di ricerca per alcuni anni. Nel 1980 inizia la carriera di giornalista lavorando fino al 1989 per il mensile culturale Alfabeta; poi, dal 1989 al 2006, per il Corriere della Sera. Dal 2002 al 2012 insegna Teoria dei nuovi media all’università di Lecce. Attualmente è consulente dell’editore Jaca Book. Tra le numerose pubblicazioni si ricordano: La fine del valore d’uso (Feltrinelli 1980); Prometeo e Hermes (Liguori 1988); Piccole apocalissi (Cortina 1991); Incantati dalla Rete (Cortina 2000); Mercanti di futuro (Einaudi 2002); Cybersoviet (Cortina 2008); Felici e sfruttati (Egea 2011); Utopie letali (Jaca Book 2013); Magia bianca magia nera (Jaca Book 2014).

#Oggi il confine fra spazio pubblico e spazio privato sparisce con la stessa velocità con cui entrambi vengono colonizzati dal mercato