Antonietta Mazzette

Professore ordinario di Sociologia urbana e Analisi delle politiche urbane all'università di Sassari; coordinatrice del corso “Città creative” nel master in Comunicazione per le industrie culturali all'università Cattolica di Milano. È coordinatrice del Centro di studi urbani, componente del GEV - ANVUR Area 14 e membro dell'European Consortium of Humanities Instititutes and Centres. Tra i suoi campi di interesse scientifico vi sono le nuove forme di città, la paura urbana e i luoghi del consumo come fattore di mutamento territoriale, ma anche il turismo e le nuove forme di fruizione del territorio, la sicurezza, la criminalità in Sardegna. Si interessa inoltre alle forme di partecipazione nel governo del territorio e alle dinamiche sociali negli spazi pubblici. Tra le pubblicazioni: La metropoli consumata. Antropologie, architetture, politiche, cittadinanze (con Emanuele Sgroi, Angeli 2007) e la curatela del volume Pratiche sociali di città pubblica (Laterza 2013).

#La città dei consumi, con le sue luci e ombre, è una realtà epocale che non sembra avere confini geografici: forse avrà confini temporali