Adriano Prosperi

Ha insegnato storia moderna nelle Università della Calabria, di Bologna e di Pisa. Si è occupato delle istituzioni ecclesiastiche e delle idee religiose nel periodo che va dal tardo Medioevo alla prima età moderna, soffermandosi in particolare sul ruolo dei missionari e sulla storia dell’Inquisizione in Italia. Ha inoltre affrontato nelle sue opere tematiche come la pratica dell’infanticidio, la giustizia, il razzismo e la pena di morte. La sua opera più nota è Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari (Einaudi 1996). Ha scritto per le pagine culturali del Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore e La Repubblica.

#